Il mio teddy

Il mio teddy
Se vi piace qualche mia creazione, contattatemi

sabato 1 luglio 2017

...........E SON SODDISFAZIONI!!!

Il mio pollice e' nero
e come dice mia figlia:
"Mamma, tu riesci a seccare anche dei fiori di plastica"
Ragazze!
non tutto puo' piacere!
ma quest'anno, mio marito, non io!!!!
si e' voluto cimentare con l'orto.
E' il secondo anno che abitiamo in campagna
e mio marito ha pensato di trasformare il giardino
(vedi accozzaglia di piante e fiori, della serie buttiamo giu' a caso!!)
che abbiamo trovato con l'acquisto della casa,
in un orto.....
Non ci potevo credere...
lui....
mai fatto niente....
sempre abitato in citta'.....
Se si mette in testa una cosa non lo tiene nessuno
Ha iniziato a girare tutta la terra,
siamo andati a comperare le piantine
e via!!!
Pomodori, insalata, peperoncini, peperoni, melanzane, zucchine,
fragoline di bosco, fagiolini, spinaci, ed ovviamente
basilico, maggiorana, salvia, rucola e rosmarino
Beh!
ieri abbiamo mangiato i nostri primi fagiolini,
che soddisfazione!
poi i pomodorini, quelli piccoli
perche' i grandi sono ancora verdi 
ed eccoli qua



tanto basilico
con cui ho preparato pesto a volonta'
messo nelle lasagne e come scorta
nel surgelatore
 

e varie infornate di zucchine al forno

La mia soddisfazione e' quella di raccogliere al mattino 
qualche cosa di fresco e pronto da mangiare,
il resto.....
se ne occupa mio marito
(eheheheheheheh)
Insomma,
ognuno il suo!
lui si occupa della semina e crescita...
io....
preparo il pranzo!!


18 commenti:

  1. Cara Francesca, da quanto ho capito dalle tue frasi, tu sei contenta, e sono sicuro che con il tempo il tuo pollice
    diventerà verde, da quel momento la vita sarà bella.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Immagino davvero la soddisfazione! Anch'io non sono molto dotata di pollice verde, ma che bravo tuo marito! Così mangiate cose sane e genuine! Ha avuto un'idea brillante, il contatto con la natura poi è un toccasana! Ciao, un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Ma che meraviglia! Allora se si parla di pollice nero io vinco sicuramente, non so quante piantine di salvia e basilico ho fatto fuori...
    Adesso mi son messa che li prendo in casa al pomeriggio e li torno a mettere sul balcone alla sera altrimenti si cuociono!
    Complimenti al maritino!
    un abbraccio
    sabrina

    RispondiElimina
  4. Complimenti al marito la bravura e alla cuoca che adesso con l'orto avrà da sbizzarrirsi

    RispondiElimina
  5. ma che bello Francesca immagino davvero la soddisfazione anch'io anni fa avevo un pezzetto di orto e la verdura fresca non mancava mai specie gli odori ma con i problemi alla schiena ho dovuto smettere e mio marito non ne vuole sapere ... pazienza comunque complimenti a te ed al marito ... baci

    RispondiElimina
  6. Come ti capisco Francesca!!!! questa è una delle più grandi soddisfazioni, hai proprio ragione...io ci parlo ai miei pomodori, alle mie zucchine ecc. e anche Emma è così complimentosa con loro (hi hi hi) tale nonna tale nipotina, le insegno tante cose e tra le tante una delle più belle cose è proprio quella di apprezzare la natura e rispettarla tutta....quei fagiolini sono così invitanti!!!
    Ti abbraccio,
    Laura

    RispondiElimina
  7. Molto molto bene Francesca! La soddisfazione e i benefici per la salute fisica e psicologica dati dal poter mangiare i prodotti biologici del proprio orto sono davvero impagabili.
    Bravissimi sia tu che il marito!

    RispondiElimina
  8. So di cosa parli ed è davvero una grande soddisfazione. Ora non resta altro che sfruttare al massimo tutto questo ben di Dio, e tutto quello che verrà!
    Un sorriso
    Anna

    RispondiElimina
  9. è una gran soddisfazione mangiare i frutti della propria fatica. quest'anno non sono riuscita a farlo spero nel prossimo. buona domenica!

    RispondiElimina
  10. Che bella soddisfazione!!Una volta anche miopadre aveva l'orto,ora non ne ha più voglia e segue solo gli ulivi e la vigna.

    RispondiElimina
  11. Complimenti!! Che bello poter seguire la crescita delle nostre piantine..., di questi tempi..., avere una forma di autonomia alimentare non ha prezzo. Buon lavoro e Buona serata!!
    Davide e Carmela

    RispondiElimina
  12. Eh sì! tutto un altro sapore la verdura colta ...e mangiata. complimenti a Michele ma anche a te che sicuramente esalterai con l'arte culinaria queste prelibatezze..

    RispondiElimina
  13. Dal produttore al consumatore... questa si che è vita!

    RispondiElimina
  14. Dal produttore al consumatore... questa si che è vita!

    RispondiElimina
  15. ma che bella soddisfazione!!!!! Immagino il piacere di raccogliere al mattino presto le verdure pronte...meraviglioso!!!! Complimenti di cuore Lory

    RispondiElimina
  16. Un bel post e una pagina fantastica:-)
    Cari saluti dal Belvita Hotel Alto Adige.
    Sofia:-)

    RispondiElimina
  17. che soddisfazione raccogliere le tue verdure, ho avuto l'orto per molti anni e mi manca tantissimo....anch'io raccoglievo e conservavo per l'inverno....

    RispondiElimina