Il mio teddy

Il mio teddy
Se vi piace qualche mia creazione, contattatemi

martedì 7 marzo 2017

I COLORI DELLA LANA. ARTE.

La maglia oggi e' vista molto come passatempo,
 divertimento, due chiacchiere ed un te' con le amiche, 
un modo per incontrarsi magari il mercoledi pomeriggio
 ed insieme affrontare i dubbi dei termini usati negli schemi
 che affollano siti come Ravelry 

K2TOG,  WYIF, M1R, .......

che in fondo una volta imparati basta solo applicarli,
e come per magia realizziamo nuovi punti traforati,
trecce, tecniche nuove e divertenti come
il mosaico,  i ferri accorciati...
e via via
una produzione infinita di modelli
di calze, scialli, maglie, berretti, guanti
tutto per una nostra soddisfazione nel realizzarli
mettendoci alla prova nella loro realizzazione
e per un piacere infinito nel vederli indossati
dai nostri cari o..... cavie.....
dulcis in fundo....
per la ricerca ed il desiderio
di tenere in mano e lavorare quella meravigliosa lana 
che si trova soprattutto online,
tinta a mano con fantastiche sfumature
che evocano i magnifici colori
della terra, del mare, del fuoco, della natura























gia' vedo dei luccichii ai lati delle vostre bocche spalancate,
sentirsi avvolte da questi colori e da questa morbidezza
veder correre sui ferri i cambi di colore, che ogni volta saranno diversi,
e intanto vostro marito vi chiama perche' e' ora
di andare a letto, e' tardi!!
e voi che rispondete...
ancora un giro e poi arrivo....
ancora un giro e poi arrivo....
vedo arte in questi filati, nella combinazione di colori
e vedo la voglia di chi prende in mano i suoi ferri,
quasi con timore e agitazione
sperando di non offendere questi tesori
regalandogli una giusta e meritata creazione
che molto spesso e' fonte di ansie e dubbi 
per la scelta del modello.


E' per questa ricerca di colori che girando nel web
ho trovato queste bellissime immagini
ed anche molti dipinti
soprattutto del secolo passato
ed intendo non solo del 1900 ma anche del 1800
in cui questa attivita' era soggetto di molti pittori
ritraendo soprattutto ragazze molto giovani
in casa, in campagna o fuori dalla porta di casa
intente a lavorare con i 4 ferri le calze,
si' le calze perche' era soprattutto quello lo scopo
della lavorazione della lana
ci si doveva scaldare e le calze
non si trovavano come oggi al negozio
e tutte le nonne lo insegnavano alle nipotine

Vi lascio con alcuni di questi dipinti
ne ho trovati tanti....
la prossima volta altri










Un abbraccio